Clicca qui per scaricare il verbale dell’assemblea annuale 2018

Assemblea annuale

Sabato 7 Aprile 2018 -ore 18,00
Hotel Sorriso-Boario Terme

Ordine del giorno
1. Relazione del presidente sulla attività svolta nel 2017
2. Esame e approvazione Bilancio consuntivo 2017 e preventivo 2018
3. Programmi per l’anno 2018
4. Varie ed eventuali

1) Dopo aver constatato la validità della Assemblea il Presidente Gheza relaziona i numerosi Soci presenti sulla attività svolta dalla Associazione nell’ anno 2017.
• Si è confermata molto positiva la gestione del Centro Informativo di Capodilago, in accordo con la Amministrazione di Darfo Boario Terme. I nostri volontari sono stati presenti al Centro nelle giornate di Sabato e Domenica, dai primi di Giugno a tutto Agosto. Il Presidente ha ringraziato calorosamente gli Amici che hanno dedicato il loro tempo a questa esperienza, ed in particolare ringrazia il consigliere Franco Gelmini per il determinante contributo. La Associazione ha concordato con la Amministrazione comunale il rinnovo dell’accordo anche per gli anni 2018 e 2019.
• Ad Ottobre abbiamo organizzato la Castagnata, che ha avuto un ottimo successo di pubblico, consentendo alla Associazione un buon introito.
• Si sono svolte a Giugno e Settembre, in collaborazione con il CAI e le Guardie ecologiche, le giornate ecologiche, di pulizia sentieri, concluse con pranzo sociale alla “Cuna del lac”
• Ancora in collaborazione con il CAI e con la Protezione civile, si è svolta con successo la “passeggiata al chiaro di luna” che ha visto la presenza di oltre 200 partecipanti.
• Su richiesta della Caritas, abbiamo dato la possibilità ad un gruppo di “richiedenti asilo” di effettuare a Capodilago lavori socialmente utili, sotto la guida del consigliere Patroni.

2) Il Tesoriere Fontana illustra ai Soci il bilancio chiuso al 31 Dicembre 2017, che presenta un attivo di 1391,01 Euro, dovuto in buona parte all’incasso del contributo spese per la gestione del Centro informativo 2016 e 2017 da parte del Comune di Darfo. Dopo breve discussione, con l’intervento di alcuni Soci, il Bilancio viene messo ai voti e approvato all’unanimità.
Così come viene approvato alla unanimità il bilancio preventivo per l’anno 2018.
3) Il Presidente presenta il programma di attività previste per il 2018, che conferma tutte le iniziative che hanno riscosso successo: la gestione del Centro informativo, le giornate ecologiche, l’Estemporanea d’arte (che nel 2017 non si è potuta svolgere), la Castagnata ad Ottobre, l’attività per gli immigrati richiedenti asilo, la passeggiata al chiaro di luna.
Inoltre si svolgerà una nuova manifestazione, in collaborazione con la Pro Loco e Slow Food, consistente in una passeggiata eno-gastronomica e culturale attorno al lago, che prevede la valorizzazione dei prodotti tipici della zona e della bellezze del Lago. Si chiamerà “Slow and go”.
La Associazione è inoltre in fase di trattativa con le scuole per ospitare al Centro informativo studenti che vogliano acquisire crediti formativi e/o l’alternanza scuola lavoro.
4)Il Presidente riferisce che sono state acquistate nuove T-shirt con il logo della Associazione e zainetti promozionali, che verranno venduti per raccolta fondi. Ringrazia il consigliere Fontana per la ristrutturazione e la cura del nostro sito web, ora costantemente aggiornato.
Si apre poi una vivace e costruttiva discussione su un progetto della Amministrazione di Angolo di riqualificazione del percorso ciclo pedonale in località Bedosco e Rodino, che il Sindaco ha recentemente presentato in anteprima alla Associazione, chiedendo un contributo di idee e proposte. Partecipano alla discussione Diego Ferrari in rappresentanza della Amministrazione di Angolo, Sergio Bonomelli come Presidente del Parco del Lago Moro, Franco Gelmini per il CAI, il Sindaco di Darfo Ezio Mondini, Cinzia Domenighini a nome del nostro Consiglio direttivo, alcuni soci e simpatizzanti presenti in sala. Si discute in particolare sulla pavimentazione prevista, sulla illuminazione, sulla lunghezza del percorso da riqualificare.
La Assemblea auspica, in conclusione, che il progetto sia condiviso tra le due Amministrazioni, per una omogeneizzazione degli interventi sul Lago, e che la nostra Associazione possa prendere parte alla definizione del progetto.